clinica della colonna

Immagine Clinica della colonna

La clinica della colonna di Fisiorehab360 si rivolge a tutte quelle persone che hanno la necessità di curare e monitorare patologie e disturbi della colonna.

La Clinica della Colonna di Fisiorehab360 ha l’obiettivo di fornire un trattamento riabilitativo specialistico alle persone con problematiche a carico della colonna vertebrale (lombare e cervicale).

Il nostro approccio prevede un’accurata e approfondita valutazione iniziale che consente la strutturazione di un percorso terapeutico specifico e personalizzato sulla base degli obiettivi e delle esigenze della singola persona (riduzione del dolore, aumento della mobilità articolare, rinforzo muscolare, ecc).

Immagine Clinica della Colonna

Il dolore muscolo-scheletrico colpisce purtroppo il 97% degli italiani e sono diverse le persone che ogni giorno ne soffrono.

Le problematiche a carico delle regioni lombare e cervicale rappresentano i disturbi muscolo-scheletrici più comuni al mondo e sono una delle principali cause di disabilità a livello mondiale. Nonostante possano avere un impatto importante sulla vita quotidiana della persona, spesso chi ne soffre non si affida a un team di professionisti.

Presso la Clinica della Colonna di Fisiorehab360 troverai un team di fisioterapisti specializzati nella riabilitazione di disturbi a carico della colonna vertebrale e in costante aggiornamento per fornire cure all’avanguardia.

CAUSE DI DOLORE ALLA COLONNA

I fattori che possono causare o predisporre al dolore alla colonna lombare o cervicale sono molteplici:

  • Traumi (cadute accidentali, sport, incidenti stradali);
  • Sforzi improvvisi o ripetuti nel tempo (sovraccarico);
  • Infiammazione a carico di muscoli e/o articolazioni;
  • Posture scorrette;
  • Sedentarietà o in generale scarsa attività fisica;
  • Gravidanza;
  • Fattori psicologici come stress;
  • Problematiche viscerali;
  • Patologie a carico del sistema muscolo-scheletrico (artrosi, patologie reumatologiche, ernia del disco, spondilolistesi, stenosi, ecc).

COME RICONOSCERE I SINTOMI

sintomi presenti sono legati a tre aspetti funzionali:

• mobilità: impedimento nei movimenti dovuto a contratture muscolari;
• articolare: rigidità articolare della colonna con fastidio presente soprattutto al mattino;
• forza: muscolatura paravertebrale debole associata a stanchezza e dolore presente soprattutto la sera.

Il dolore neurologico invece viene causato da ernie discali o discopatie; sciatalgia o cervicalgia presentano sintomi profondi e irradiazioni agli arti.

Nel tratto cervicale, inoltre, si possono presentare anche dolori da torcicollo, vertigini, nausea e mal di testa.

Immagine Terapia
Immagine Terapia

IL PERCORSO RIABILITATIVO

Il nostro percorso riabilitativo prevede:

 

VALUTAZIONE FISIOTERAPICA: la valutazione con il fisioterapista specializzato è fondamentale per:

  • individuare le possibili cause del dolore attraverso un’accurata valutazione muscolare, articolare e neurale;
  • escludere patologie gravi che necessitano di un parere medico;
  • individuare il percorso terapeutico più adatto al singolo caso.

La valutazione consiste in:

  • anamnesi approfondita: è il momento più importante della valutazione, perchè tramite il colloquio tra fisioterapista e paziente viene inquadrato il caso e il motivo del consulto;
  • valutazione di eventuali referti di visite specialistiche o di esami diagnostici (RX, RMN, ecografia);
  • esame obiettivo: valutazione muscolare, articolare e test specifici.

La valutazione si conclude con la spiegazione del problema e la condivisione degli obiettivi da raggiungere. Qualora dalla valutazione emerga la necessità di ulteriori approfondimenti è possibile eseguire una visita specialistica neurochirurgica.

 

PERCORSO TERAPEUTICO: in base a quanto emerso durante la valutazione iniziale viene iniziato un percorso mirato e personalizzato per raggiungere gli obiettivi prefissati. Il percorso terapeutico è diviso in 3 fasi:

  • Fase 1: controllo del dolore e dell’infiammazione;
  • Fase 2: recupero dell’articolarità e del movimento;
  • Fase 3: miglioramento della performance motoria e stabilizzazione dei sintomi. E’ la fase più importante del percorso terapeutico perchè permette di ridurre il rischio di recidive e mantenere i benefici ottenuti dal trattamento iniziale

Per questo il trattamento, a seconda della problematica, può prevedere:

  • terapie fisiche all’avanguardia;
  • terapia manuale: tecniche manuali per migliorare la mobilità e ridurre il dolore;
  • idrokinesiterapia;
  • esercizio terapeutico: per migliorare la forza muscolare e la tolleranza allo sforzo quotidiano.

Vuoi un Appuntamento?

CONTATTACI

No Posts Found!